LO SCRITTORE, QUALSIASI GENERE EGLI SCRIVA, DEVE ESSERE TESTIMONE DELLA STORIA, PERCHE' IN OGNI ROMANZO SI CELA LA VERITA' DELLA REALTA'.

lunedì 26 marzo 2012

LA COSTITUZIONE ITALIANA - Analisi

Image and video hosting by TinyPic


LA COSTITUZIONE ITALIANA
- Principi fondamentali -


Art.8
Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze.
 
  ANALISI
Indubbiamente, chiunque giunga nel territorio italiano ha ogni diritto di professione religiosa, con tanto di comprensione, assistenza e inevitabili organizzazioni per la tutela degli stessi, anche da parte della Chiesa cattolica (ma loro sono indipendenti e sovrani).

Le confessioni religiose diverse hanno ogni diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, con la pretesa (accettata dallo Stato) di erigere templi, di continuare con usi e costumi in contrapposizione con la nostra civiltà (acquisita con secoli di Storia). Esempio lampante di totale libertà in terra italica sono le macellerie islamiche.

Le intese con le relative rappresentanze non sono palesemente note, resta il fatto che ogni cosa viene accettata e posta innanzi ai diritti dei cittadini italani.


Di fatto l'ART. 8 della COSTITUZIONE ITALIANA
è

Image and video hosting by TinyPic

Nessun commento:

Posta un commento