LO SCRITTORE, QUALSIASI GENERE EGLI SCRIVA, DEVE ESSERE TESTIMONE DELLA STORIA, PERCHE' IN OGNI ROMANZO SI CELA LA VERITA' DELLA REALTA'.

domenica 22 gennaio 2012

Le recensioni ai miei libri

Dal blog
LIBRI DA LEGGERE


RECENSIONE CONGIUNTA
a

IL VELENO DEL CUORE
LA GIUSTIZIA DEL SANGUE

Copia e incolla de

La giustizia del sangue e il veleno nel cuore

 

Trama e recensione di “La giustizia del sangue” e “Il veleno nel cuore”, opera di Barbara Risoli, edito da 0111 edizioni.

Nell’estate del 1788 in Francia si respira aria di cambiamento, la gente sta già soffrendo nell’attesa dell’imminente periodo di rivoluzione e nel freddo inverno  si attende l’assemblea degli Stati Generali, che precederanno il giorno della presa della Bastiglia. Eufrasia è la figlia del conte Xavier des Fleuves mentre Venanzio è un delinquente e assassino, che ha vissuto una vita desolata ed oscura. Due personaggi apparentemente molto distanti tra loro ma che si riveleranno i protagonisti di questo romanzo storico sentimentale. I due infatti si incontreranno, dopo il mancato matrimonio della donna, e creeranno un rapporto particolare, dai caratteri misteriosi e inquietanti. Quello che unisce le due anime è il disinteresse per chi hanno di fianco, infatti loro sono disposti a tutto per raggiungere ciò che vogliono, a costo di calpestare le altre persone. Eufrasia chiederà a Venanzio di inscenare il proprio omicidio pur di non finire in monastero, come richiesto dalla sua famiglia. Questo gesto costringerà i due a cambiare non solo vita bensì anche la propria identità, ritrovandosi in panni nuovi durante un periodo cupo e gelido per la loro patria.

Il secondo volume è “La giustizia del sangue” e prende scena nel 1793 in Francia. Il Paese infatti è oppresso dalla Rivoluzione e dalle sanguinose sommosse interne. La storia parte da una lettera, un messaggio disperato che viene intercettato da Venanzio, allora duca Rues de Martin. Da questo punto partirà un piano volto a salvare un innocente dal Terrore. L’assassino e la donna tramano nell’oscuro piani feroci e sanguinosi pur di riscattare le ingiustizie subite. Nella loro vita non ci sono più leggi o regola, la libertà anarchica è diventata la loro arma di giustizia. Nella triste Parigi il popolo chiede vendetta e vuole vedere scorrere il sangue della Regina Maria Antonietta. In mezzo a questi scempio i due amanti troveranno ciò che cercano grazie ad un inganno, che però costerà loro un prezzo molto alto.

La scrittrice dei due libri è riuscita a narrare una storia complessa ed articolata servendosi di uno stile ricercato e puntuale, richiamando fatti storici reali e inscenando personaggi e situazioni che trascinano il lettore nello svolgersi della storia sentimentale tra i due protagonisti.

Link diretto

Nessun commento:

Posta un commento