LO SCRITTORE, QUALSIASI GENERE EGLI SCRIVA, DEVE ESSERE TESTIMONE DELLA STORIA, PERCHE' IN OGNI ROMANZO SI CELA LA VERITA' DELLA REALTA'.

lunedì 21 novembre 2011

Le recensioni ai miei libri - IL VELENO DEL CUORE


EDDA LUZZI
autrice de
L'ESTATE DI ANDREA
- Autoproduzione -

mi recensisce così

Insolita vicenda che mi ha portata alla fine del 1700 catapultandomi in un  periodo storico ben definito in una Francia prossima alla Rivoluzione.
Insolita perché inizia in un modo che mai avrei immaginato per proseguire nella narrazione con continui colpi di scena.
L'inizio, dicevo, mi ha sconvolta per il crudo e sanguinario  impatto emotivo; ho incominciato infatti a leggere scrutando i personaggi descritti con giustificato sospetto, inequivocabile segno del mio totale coinvolgimento al susseguirsi degli eventi raccontati.
Poi, però, come in un magnifico quadro, l'ambiente è cambiato lasciando  spazio anche a sentimenti a me più familiari e graditi.
Una bella storia in cui i protagonisti  si descrivono attraverso  i loro dialoghi; al lettore ampio spazio  per fantasticare come meglio preferisce.
Oserei  definire l'autrice, a cui vanno tutti i miei complimenti, una scrittrice con una marcia in più perchè è riuscita a farmi amare ed apprezzare dei personaggi duri, fuori dalle righe e molto lontani  dalla mia morale.
Ne consiglio senz'altro la lettura. Brava Barbara.

Nessun commento:

Posta un commento